Politiche editoriali

Ambito di interesse

Moneta e Credito è una rivista trimestrale online e open access, che si propone di costituire un luogo di dibattito sui temi dell’economia e della politica economica.

Moneta e Credito è una rivista pluralista: pubblica articoli originali in tutti i campi e da tutte le scuole dell’economia politica, senza discriminazioni. Gli articoli proposti, soggetti a peer-review, sono valutati con due criteri: rigore del metodo, e rilevanza nel merito; entrambi i requisiti sono necessari per l’accettazione dei contributi.

La direzione di Moneta e Credito ha un'opinione molto critica di varie pratiche legate all'editoria e alla comunicazione scientifica, soprattutto nell'ambito dell'economia. Per questo, mentre incoraggiamo l'invio di "replication studies", scoraggiamo fortemente la proposta di articoli che costituiscono meri esercizi econometrici, o comunque intesi a evidenziare tecnicismi fini a se stessi. Gli autori sono invitati a mostrare chiaramente la rilevanza dei loro contributi per l'analisi economica e/o la politica economica.

A differenza di altre riviste di economia, Moneta e Credito enfatizza la rilevanza e l’attualità degli articoli pubblicati, e per questo mira alla massima rapidità nella valutazione dei manoscritti proposti (normalmente valutati entro un mese dalla ricezione) e alla loro rapida pubblicazione una volta accettati; per le stesse ragioni, è interesse della rivista non accumulare mai una consistente fila d’attesa di articoli in via di pubblicazione.

Moneta e Credito ha in particolare una politica preferenziale nei confronti dei giovani autori (entro 5 anni dal dottorato di ricerca), i cui lavori accettati per la pubblicazione sono sempre inseriti nel primo numero successivo la data di ricezione delle bozze definitive.

Fondata nel 1948, Moneta e Credito è stata di proprietà della Banca Nazionale del Lavoro fino al 2007. Oggi la rivista è edita dall’associazione Economia civile, che ne è proprietaria e la pubblica online e gratuitamente, con la collaborazione del Dipartimento di Scienze Statistiche di Sapienza Università di Roma, e con il contributo finanziario del gruppo BNP-Paribas. Maggiori informazioni sulla storia della rivista sono disponibili qui. L’intero archivio digitale della rivista, dal 1948 all’ultimo numero trimestrale pubblicato, è disponibile qui.

Gli articoli pubblicati sono resi disponibili con una licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0. Copia della licenza è disponibile qui.

  

 AIMS AND SCOPE

 

Moneta e Credito is a quarterly open-access electronic journal that provides an open forum for debate on economics and economic policy.

Moneta e Credito is a pluralist journal: it welcomes contributions in all fields and from all the schools and research paradigms of economics, without any discrimination. All submissions are subject to peer review, based on two criteria: their method should be rigorous, and their contents should be relevant. Both criteria must be fulfilled for acceptance for publication.

The editors of Moneta e Credito hold a negative view of several practices of contemporary academic publishing, especially in economics. Thus, while we welcome replication studies, we strongly discourage the submission of mere econometric exercises or of articles aimed at displaying technical prowess per se. Authors are invited to clearly highlight the relevance of their work for economic analysis and/or economic policy.

Differently from other economic journals, Moneta e Credito strives for relevance and topicality of its published articles. For this reason, we aim at the highest speed of review for all submissions (normally decided upon within one month) and subsequent publication of the accepted contributions; for the same reason, we do not seek to accumulate and maintain a substantial backlog of forthcoming articles accepted for publication. 

Furthermore, Moneta e Credito embraces a fast-track preferential policy towards young scholars (within 5 years from the Ph.D.), whose articles are always published in the first issue after receipt of the final proofs.

Founded in 1948, Moneta e Credito was owned by the Banca Nazionale del Lavoro until 2007. Today it is published and owned by the Economia civile association, which publishes it in cooperation with the Department of Statistics of Sapienza University of Rome, with the financial contribution of the BNP Paribas group. A history of the journal (in Italian) is available here; while the complete archive of all articles published since 1948 can be found here.

All articles are licensed under a Creative Commons Attribution - Non commercial - No derivates 4.0 International license

 

Sezioni

Articoli

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Recensioni e libri ricevuti

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed
 

Peer review

Moneta e Credito accetta proposte di articoli in ogni momento dell’anno; non vi sono oneri né pagamenti per l’invio di proposte né per la pubblicazione degli articoli accettati.

È impegno del Direttore comunicare agli autori la propria decisione finale sulla pubblicazione entro 30 giorni; in casi eccezionali la durata del processo di decisione può essere maggiore, ma in tal caso gli autori sono invitati a prendere contatto con la redazione per maggiori informazioni. 

Gli autori sono invitati ad allegare una lettera di accompagnamento in cui specifichino quale è a loro parere il contenuto innovativo dell’articolo proposto, e perché questo è di interesse per economisti e professionisti nel campo dell’economia, a livello nazionale o internazionale. Moneta e Credito accetta proposte per numeri speciali o atti di conferenze: gli organizzatori delle conferenze sono invitati a inviare una breve nota (massimo 3 pagine) descrivendo brevemente il contenuto del numero proposto, riassumendo i contributi raccolti, e illustrando la rilevanza del tema per il progresso della scienza economica e per la comprensione delle economie e società moderne.

La rivista non considererà proposte di articoli già pubblicati o in corso di referaggio in altre sedi, eccezion fatta per working papers e versioni preliminari dei lavori, pubblicate come atti di convegni o quaderni di lavoro.

Tutte le proposte giunte a Moneta e Credito vengono sottoposte a referaggio; ad ogni modo, prima dell’invio ai referees il direttore o un membro del Comitato di direzione svolgono una prima, rapida analisi del lavoro, per verificare la congruenza di massima del manoscritto con le finalità e i criteri della rivista: in caso negativo, anche nell’interesse degli autori, il direttore procede con un rapido rifiuto d’ufficio. Sulla base del giudizio dei referees (normalmente due), il Direttore decide sulla pubblicazione della proposta, con quattro opzioni: rifiuto dell’articolo; accettazione dell’articolo; accettazione con richiesta di modifiche o chiarimenti; richiesta di modifiche o chiarimenti e sospensione del giudizio in attesa della nuova versione. Occasionalmente Moneta e Credito pubblica articoli commissionati dal Direttore o da altri membri del Comitato di Direzione, ma questi contributi sono comunque soggetti al normale processo di peer review.

I rapporti dei referees sono sempre inviati agli autori, che se lo desiderano possono scrivere delle risposte e commenti. Ad ogni modo, la decisione finale sulla pubblicazione spetta al Direttore della rivista. Moneta e Credito non concorda con la crescente pratica di inviare agli autori, dopo molto tempo, lunghi referaggi in cui i referees finiscono per sostituirsi agli autori: piuttosto, ai referees della rivista è chiesto di scrivere brevi note di commento, delineando un giudizio complessivo sul lavoro, specificando eventuali errori, e indicando suggerimenti per un miglioramento del testo.

I nomi dei referees sono strettamente confidenziali. Inoltre, Moneta e Credito si impegna a non rendere pubblica nè comunicare a terze parti alcuna informazione sulle proposte pervenute.

 

PEER REVIEW POLICIES 

 

Moneta e Credito accepts submissions at any time of the year; there are no submission charges and no processing or publication charges.

Final decisions will be notified to the corresponding author within 30 days; in exceptional cases the review process may last longer, in which cases the authors are welcome to write to the editor for further information.

Authors are invited to attach a presentation letter to their submission, stating what is the innovative content of the proposed article and why it is of interest to the journal’s readers. Moneta e Credito welcomes proposals for special issues and conference proceedings as well: conference organisers are invited to send a short note (of maximum three pages), describing the content and scope of the proposed issue, briefly summarising the single contributions to be included in it, and stating the relevance of the topic and of the major contributions for the advancement of science and for the understanding of modern economies and societies.

Under no condition will the journal consider submissions of published material or articles under review elsewhere, except for working papers and earlier versions published in conference proceedings.

All submissions are subject to peer review. However, before sending the manuscript to external referees, the editor or a member of the board will proceed with a general assessment of the manuscript in view of the aims and scope of the journal: the editor may then reject the paper without further review, with the aim of saving both the referees’ and the authors’ time. Based on the referees’ reports (normally two) the editor may take one of the following decisions: accept; reject; accept subject to minor or major changes; revise and resubmit. Moneta e Credito occasionally publishes articles commissioned by the Editor or a member of the Editorial Board, but these contributions will be refereed as any other unsolicited paper.

Refees’ reports are always forwarded to the corresponding author, who may reply or comment upon them. However, a final decision always rests with the editor. Moneta e Credito does not support the growing trend of sending belated and long referees’ reports, in which the referees almost substitute for the authors. The journal’s referees are rather asked to provide timely short notes, expressing a general assessment of the work, detailing any error, and suggesting ways to improve the paper.

The referees’ identity is confidential; under no condition will Moneta e Credito provide to a third party any information about a submission. 

 

Archiviazione

Questa rivista utilizza il sistema LOCKSS per creare un sistema di archiviazione distribuito tra le biblioteche partecipanti e permette a queste di creare archivi permanenti della rivista per scopi di conservazione. Prosegui...

 

Codice etico

  1. Ogni articolo proposto alla rivista o presentato a convegni o conferenze organizzati da Economia civile deve riportare nella prima nota a pi+ di pagina, assieme agli eventuali ringraziamenti, tutte le fonti di supporto finanziario alla/e ricerca/e utilizzata/e nell'articolo. 
  2. Ogni autore e coautore deve indicare, sempre nella prima nota a piè di pagina, qualsiasi soggetto direttamente o indirettamente interessato alla ricerca svolta, da cui abbia ricevuto supporto finanziario (ad esempio sotto forma di remunerazione, retribuzione, correspettivo di beni o servizi forniti, erogazioni o altro) per almeno 10.000€ nei tre anni precedenti. Per direttamente o indirettamente interessato si intende qui qualsiasi individuo, gruppo o organizzazione che abbia un interesse economico, ideologico o politico rispetto ai contenuti dell'articolo. L'obbligo di comunicazione riguarda anche la fornitura di supporto in natura (ad esempio, l'accesso a dati o informazioni riservate). Se tale supporto è o è stato condizionato a clausole di riservatezza, questo deve essere riportato, assieme a qualsiasi informazione sia possibile fornire compatibilmente con tali clausole.
  3. Ogni autore deve comunicare qualsiasi ruolo o posizione ricoperta, retribuita o no, come consulente, dipendente, funzionario, dirigente o membro di consigli o organi di qualsiasi società o ente no profit rilevante, nel senso di enti o organizzazioni le cui finalità, posizioni, o interessi riguardino aspetti trattati nell'articolo. 
  4. Ogni autore deve comunicare se terze parti hanno o hanno avuto il diritto di consultare l'articolo prima della sua circolazione.
  5. Gli stessi obblighi di comunicazione di cui ai punti precedenti si applicano a parenti prossimi e partner di ogni autore.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di PSL Quarterly Review, la rivista pubblicata in lingua inglese dall'associazione Economia civile, qui.
La rivista concorda con, e si attende che gli autori rispettino, le buone pratiche internazionali in ambito di etica nelle pubblicazioni, come definite ad es. negli "International standards for editors" e quelli "for authors" sviluppati alla 2nd World Conference on Research Integrity, rispettivamente disponibili qui e qui
 
 
Code of ethics
 
  1. Every article submitted to the Review or presented at any conference organised by Economia civile shall report in its first footnote, together with the acknowledgements, the sources of financial support for the research(es) described in the article. 
  2. Each author shall identify and list in the same first footnote any interested party from which he or she received financial support including as a remuneration, consultancy fees, grants and the like, summing to at least 10,000€ in the last three years. An “interested” party is any individual, group, or organization that has a financial, ideological, or political stake related to the article. The disclosure requirement also includes in-kind support, such as providing access to data. If the support in question comes with a non-disclosure obligation, that fact should be stated, along with as much information as the obligation permits. 
  3. Each author should disclose any paid or unpaid positions as consultant, employee, officer, director, or board member of any relevant nonprofit organization or profit-making entity. A “relevant” organization or entity is one whose policy positions, goals, or financial interests relate to the article. 
  4. Each author must disclose if another party had the right to review the paper prior to its circulation.
  5. The disclosures required above apply to any close relative or partner of any author. 

 

More information are available on the website of PSL Quarterly Review, the other economic journal published by Economia civile, here.

The journal subscribes to, and expects all authors to comply with, the state of the art best practices on publication ethics and integrity, as laid out e.g. in the international standards for editors and for authors developed at the 2nd World Conference on Research Integrity, respectively available here and here.