Rivista di studi politici internazionali

Versione online della Rivista di studi politici internazionali. Sono disponibili tutti gli articoli a full-text a partire dall'annata 2002 all’annata 2012. E' in corso il recupero dell'intera collezione della rivista, a partire dal primo numero del 1934.

Serie storica: direttore Giuseppe Vedovato
Nuova serie: direttore Maria Grazia Melchionni

ISSN: 0035-6611

Benvenuti nella versione online della Rivista di studi politici internazionali. Sono disponibili tutti gli articoli a full-text a partire dall'annata 2002, ad esclusione dell'annata corrente, di cui sono consultabili e scaricabili solamente gli abstracts. La versione online degli articoli pubblicati, è disponibile per tutti, abbonati e non abbonati, un anno dopo l'uscita del fascicolo cartaceo.

E' in corso il recupero dell'intera collezione della rivista, a partire dal primo numero del 1934.

Per abbonarsi alla rivista clicca qui.


copertina rivista RSPI

Vai all'ultimo numero (solo abstract degli articoli): Anno 78, No 3 (luglio-settembre 2011) n. 311 

NOVITA'
Vai all'ultimo numero con full-text disponibile  -  Anno 77, No 3 (2010) n. 307

Sfoglia l'archivio

La Rivista di studi politici internazionali fu fondata a Firenze nel 1934.
Diretta da studiosi eminenti quali Giacinto Bosco e Jacopo Mazzei, che facevano capo al più antico Istituto universitario italiano di scienze politiche e sociali, il Regio ‘Cesare Alfieri’ di Firenze, e da diplomatici sperimentati divenuti senatori del Regno, quali Cesare Majoni e Amedeo Giannini, la rivista pubblicò fin dai suoi primi numeri contributi politici e scientifici di grande attualità, sempre di primo piano.
La grande cesura storica del 1943 segnò il passaggio della rivista alla proprietà privata, che pochi anni dopo, nel 1947, si trovò riunita nelle mani di un giovane professore di Diritto internazionale e di Storia dei trattati e politica internazionale, Giuseppe Vedovato, che ne era già stato capo-redattore per dieci anni e che l’avrebbe diretta ininterrottamente fino al 2005.
Divenuto ben presto attore egli stesso sulla scena politica italiana ed europea, Vedovato fece della RSPI e dell’annessa Biblioteca lo strumento di una partecipazione multinazionale all’approfondimento scientifico dei problemi internazionali, storici ed attuali.
Nell’insieme la Serie Storica 1934-2005 offre 73 anni di politica estera italiana e di politica internazionale testimoniati e commentati: le scelte del regime fascista e della nuova democrazia del dopo-guerra, il concretizzarsi del binomio atlantismo-europeismo negli anni della guerra fredda, l’evoluzione del processo d’integrazione europeo, la caduta della politica internazionale nel vicolo cieco della bipolarità, la ricerca della pace e della sicurezza tra i popoli attraverso il negoziato internazionale, le modificazioni impresse al sistema internazionale dall’emergere di nuovi attori pubblici e privati e di nuove problematiche, il crolo del regime comunista in URSS e la catena delle sue conseguenze.

Dal 2006, con la direzione della professoressa Maria Grazia Melchionni ed il consiglio scientifico dei professori Fabio Bertini, Sabino Cassese, Domenico Tosato, Ottavio De Bertolis e dell’ambasciatore Pietro Calamia, la RSPI inaugura una Nuova Serie, che ne sviluppera il carattere interdisciplinare e transnazionale. Intendendo dar conto della nuova complessità del quadro internazionale e annoverando fra i suoi Autori personalità di tutto il mondo, la Nuova Serie accentua il suo interesse per le problematiche connesse all’etica nelle relazioni internazionali, allo squilibrio economico e tecnologico fra Nord e Sud del mondo; si apre alle questioni connesse alla globalizzazione dell’economia, al controllo delle risorse, al degrado ambientale, al boom demografico e ai nuovi flussi migratori; discute della diffusione delle armi di distruzione di massa, della ricomparsa del fattore religioso ed etnico così come dell’uso dei concetti di democrazia, diritti umani, terrorismo nella politica internazionale.

Redatta in italiano, la Nuova Serie ospita sempre più contributi in inglese, francese e spagnolo e di tutti gli articoli ed i saggi offre gli abstracts in inglese e in francese.
La RSPI è trimestrale, edita e distribuita anche all’estero per abbonamento dalla casa editrice ’Le Lettere’, presente anche in un certo numero di librerie e, in differita, sul web dove comparirà gradualmente anche la Serie Storica.