Editoriale. I problemi delle banche vanno molto oltre le mele marce (Editorial. Italy’s banks problems run deeper than NPLs)

Carlo D'Ippoliti

Abstract


Il breve articolo presenta l'attuale numero della rivista. Negli ultimi due anni, la salute delle banche italiane è diventata la principale questione di politica economica del paese. La maggioranza dei politici e dei commentatori ritiene ancora che, escluse alcune "mele marce", il sistema è relativamente stabile e solido. Propongono quindi di affrontare il problema dei crediti in sofferenza legacy (NPL) in modo graduale e mirato. Al contrario, l'analisi empirica completa e approfondita di Montanaro e Tonveronachi (2017) pubblicata in questo numero evidenzia che i problemi delle banche italiane sono strutturali e diffusi. Gli autori quindi sostengono una rapida soluzione del problema NPL, ma sottolineano anche che gli NPL sono lontani dall'essere il problema principale. Piuttosto, un gran numero di banche italiane mostra una redditività troppo bassa per sostenere la crescita interna una volta raggiunto il costo dei rischi e del capitale. In un prossimo numero la rivista ospiterà un ampio dibattito sui principali risultati di questo lavoro, nonché sulle implicazioni politiche.

The short article introduces to the current issue of the journal. Over the past two years, the health of Italy’s banks has become the main economic policy issue in the country. Most policymakers and commentators still assume that, were it not for a few ‘rotten apples’, the system is relatively stable and solid. They thus propose to tackle the legacy non-performing loans (NPL) problem in a gradual and focussed way. In contrast, the comprehensive and in-depth empirical analysis by Montanaro and Tonveronachi (2017) published in this issue highlights that the Italian banks’ problems are structural and diffused. The authors therefore argue for a rapid solution of the NPL issue, but also point out that NPLs are far from being the main issue. Rather, a large number of Italian banks exhibit too low profitability to sustain internal growth once the cost of risks and of capital are met. In a forthcoming issue the journal will host a wide debate on the main findings of this work, as well as on the policy implications.

JEL codes: Y20, G01, G20


Parole chiave


editorial, non-performing loans, Italy

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Alessandrini P., Papi L., Zazzaro A. (2003), “Banche, territorio e sviluppo”, Moneta e Credito, vol. 56 n. 221, pp. 3-42.

Basel Committee on Banking Supervision (2017), Basel III: Finalising post-crisis reforms, Basilea: Banca per i Regolamenti Internazionali. Disponibile alla URL: https://www.bis.org/bcbs/publ/d424.pdf.

D’Ippoliti C., Roncaglia A. (2011), “L’Italia: una crisi nella crisi”, Moneta e Credito, vol. 64 n. 255, pp. 189-227.

Hein E. (2016), “Secular stagnation or stagnation policy? Steindl after Summers”, PSL Quarterly Review, vol. 67 n. 269, pp. 3-47.

Kregel J. (2014), “Minsky and Dynamic Macroprudential Regulation”, PSL Quarterly Review, vol. 69 n. 276, pp. 217-238.

Montanaro E., Tonveronachi M. (2017), “Vulnerabilità del sistema bancario italiano. Diagnosi e rimedi”, Moneta e Credito, vol. 70 n. 280, pp. 299-368.

Roncaglia A. (2012), “Keynesian uncertainty and the shaky foundations of statistical risk assessment models”, PSL Quarterly Review, vol. 65 n. 263, pp. 437-454.

Tonveronachi M. (2013), “L’Unione Bancaria Europea. Di nuovo un disegno istituzionale incompleto”, Moneta e Credito, vol. 66 n. 264, pp. 397-413.




DOI: https://doi.org/10.13133/2037-3651_70.280_1

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2017 Carlo D'Ippoliti

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

 

Con il contributo di  

ISSN 2037-3651

Reg. Tribunale di Roma n.377/2009 del 19/11/2009