Hints on the seismotectonics of the Abruzzi Region from studies of the 6 April 2009, Mw 6.3, L’Aquila earthquake

Pierfrancesco Burrato, Paola Vannoli, Umberto Fracassi, Gianluca Valensise

Abstract


Nuove interpretazioni sulla sismotettonica dell’Abruzzo derivanti dallo studio del terremoto di Mw 6,3 del 6 aprile 2009 de L’Aquila
Il distruttivo terremoto de L’Aquila del 6 Aprile 2009 (Mw 6,3) ha fornito importanti lezioni agli studiosi dei terremoti, alcune delle quali anche sorprendenti.
Nonostante che dal punto di vista del rilascio energetico questo terremoto non
sia stato tra i più forti, se confrontato con altri eventi recenti a scala mondiale e
con altri forti eventi della storia sismica italiana, esso ha permesso la raccolta di
una mole notevole di dati che hanno portato ad una revisione approfondita della
geometria e in alcuni casi dello stile che caratterizza la fagliazione cosismica
della regione abruzzese. Una delle osservazioni principali emerse a seguito degli
studi condotti è che il terremoto è stato associato ad una fagliazione della superficie terrestre molto limitata, lanciando così un campanello d’allarme per quelli che sono i classici strumenti geologici tradizionalmente e più diffusamente utilizzati per l’identificazione delle faglie attive e sismogenetiche. L’Abruzzo è una regione che dal punto di vista della geologia dei terremoti mostra alcuni paradossi, il primo fra tutti è rappresentato dal fatto che nonostante esista una documentazione storica molto lunga sull’attività sismica, e che per i forti terremoti essa sia molto attendibile, il numero dei terremoti incluso nei cataloghi appare di molto inferiore al numero di eventi che ci si sarebbe attesi di registrare considerando il numero e la lunghezza delle faglie attive mappate, potenziali sorgenti di terremoti di M


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.13133/1125-5218.15203

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 TEST: Semestrale di studi e ricerche di geografia - queste sono pagine di test e la pubblicazione non è ufficiale



DIREZIONE

Riccardo Morri  (Direttore, Sapienza Università di Roma)

Floriana Galluccio (Condirettrice, Università degli Studi di Napoli L'Orientale)

Marco Maggioli (Condirettore, Libera università di lingue e comunicazione IULM di Milano)

Petros Petsimeris (Condirettore, Université Paris I Panthéon-Sorbonne)

 

 

COMITATO SCIENTIFICO

Tiziana Banini (Sapienza Università di Roma), Giovanni Calafiore (Sapienza Università di Roma), Francesco M. Cardarelli (Consiglio Nazionale delle Ricerche), Flavia Cristaldi (Sapienza Università di Roma), Joe T. Darden (Michigan State University), Gino De Vecchis (Sapienza Università di Roma), Paolo Di Giovine (Sapienza Università di Roma), Lila Leontidou (Hellenic Open University), Rubén Camilo Lois González (Universidad de Santiago de Compostela), Claudio Minca (Università di Bologna), Cosimo Palagiano (Accademia Nazionale dei Lincei), Giovanni Paoloni (Sapienza Università di Roma), Emanuele Paratore (Sapienza Università di Roma), Cristiano Pesaresi (Sapienza Università di Roma), Lidia Piccioni (Sapienza Università di Roma), Luca Romagnoli (Sapienza Università di Roma), Luca Serianni (Sapienza Università di Roma), Alberto Sobrero (Sapienza Università di Roma)


COMITATO DI REDAZIONE

Sandra Leonardi (Responsabile, Sapienza Università di Roma), Massimo Blanco, Monica De Filpo, Franco Fatigati, Epifania Grippo


COMITATO DEI REFEREE

Raffaella Afferni, Valentina Albanese, Claudio Arbore, Caterina Barilaro, Marina Bertoncin, Simone Betti, Elisa Bignante, Edoardo Boria, Giuseppe Borruso, Bernardo Cardinale, Renzo Carlucci, Gianluca Casagrande, Filippo Celata, Adriana Conti Puorger, Roberta Curiazi, Annalisa D’Ascenzo, Elena Dai Prà, Pierpaolo Faggi, Fabio Fatichenti, Andrea Favretto, Viviana Ferrario, Claudio Ferrata (Svizzera), Emanuela Gamberoni, Carlo A. Gemignani, Cristiano Giorda, Sandra Leonardi, Mirella Loda, Ilda Mannino, Alessia Mariotti, Carla Masetti, Alessia Mariotti, Ivo Mattozzi, Gàbor Michalkò (Ungheria), Armando Montanari, Gabriela Osaci-Costache (Romania), Áine O’Healy (Stati Uniti d’America), Andrea Pase, Daniela Pasquinelli d’Allegra, Antonella Pietta, Fabio Pollice, Carlo Pongetti, Paola Pressenda, Matteo Puttilli, Viviana Re, Andrea Riggio, Giuseppe Rocca, Leonardo Rombai, Caterina Romeo, Elisabetta Rosa, Tania Rossetto, Massimo Rossi, Maria Cristina Salvatore, Franco Salvatori, Silvia Scorrano, Paolo Sellari, Silvia Siniscalchi, Rosario Sommella, Stefano Soriani, Luisa Spagnoli, Barbara Staniscia, Luigi Stanzione, Michele Stoppa, Monica Cristina Storini, Massimiliano Tabusi, Marcello Tanca, Patrik Tatrai (Ungheria), Anna Trono, Caterina Tuci, Angelo Turco, Mauro Varotto, Bruno Vecchio, Charles W.J. Withers (Regno Unito), Paola Zamperlin, Sergio Zilli

 

Rivista di geografia della Facoltà di Lettere e Filosofia della "Sapienza Università di Roma" (periodico di proprietà dell'Ateneo), edita dal 1988 ed erede delle Pubblicazioni dell’Istituto di Geografia edite dal 1931

Copyright © 2019 Sapienza Università di Roma – Roma


ISSN 1125-5218