Punti di contatto tra informatica e geografia: approcci e nuovi orizzonti didattici per la scuola

Cristiano Pesaresi

Abstract


Nel corso degli anni ’80 del 1900 John Campbell aveva affermato che “La «rivoluzione» informatica costituisce un elemento di estrema importanza nel campo cartografico” e sebbene alcuni fattori – quali gli elevati costi e la mancanza di appropriate strumentazioni negli ambienti universitari, oltre che scolastici – tendano a limitarne la diffusione “è sia auspicabile che necessario che i cartografi [e aggiungerei i geografi] approfondiscano
l’apprendimento e l’apprezzamento delle possibilità disponibili attualmente e in futuro” (Campbell, 1989, p. 291).
Pochi anni più tardi Gino De Vecchis, riflettendo sui rapporti tra nuove tecnologie e geografia, sottolineava come l’informatica avesse trovato
proficue applicazioni nella ricerca ma stentasse a penetrare nel contesto
didattico, ove invece potrebbe fornire un indiscutibile valore aggiunto e
riscontrare notevole successo, “tanto più che il computer entra nella
esperienza dei ragazzi con la naturalezza di tutti gli strumenti di uso quotidiano” (De Vecchis, 1994, p. 252). Venivano, così, offerti spunti preliminari per sollecitare, anche nelle scuole, un uso più frequente e metodico del computer, in modo da generare un maggiore coinvolgimento collettivo, condurre studi più originali, garantire preziosi risparmi di tempo.
Da allora, le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT) hanno registrato eccezionali progressi e le possibilità di utilizzo in ambito geografico sono esplose in molteplici direzioni, facendo addirittura meditare sull’esigenza di sventare il rischio di un eccessivo trasporto dai risvolti indesiderati.

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.13133/1125-5218.15342

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 TEST: Semestrale di studi e ricerche di geografia - queste sono pagine di test e la pubblicazione non è ufficiale



DIREZIONE

Riccardo Morri  (Direttore, Sapienza Università di Roma)

Floriana Galluccio (Condirettrice, Università degli Studi di Napoli L'Orientale)

Marco Maggioli (Condirettore, Libera università di lingue e comunicazione IULM di Milano)

Petros Petsimeris (Condirettore, Université Paris I Panthéon-Sorbonne)

 

 

COMITATO SCIENTIFICO

Tiziana Banini (Sapienza Università di Roma), Giovanni Calafiore (Sapienza Università di Roma), Francesco M. Cardarelli (Consiglio Nazionale delle Ricerche), Flavia Cristaldi (Sapienza Università di Roma), Joe T. Darden (Michigan State University), Gino De Vecchis (Sapienza Università di Roma), Paolo Di Giovine (Sapienza Università di Roma), Lila Leontidou (Hellenic Open University), Rubén Camilo Lois González (Universidad de Santiago de Compostela), Claudio Minca (Università di Bologna), Cosimo Palagiano (Accademia Nazionale dei Lincei), Giovanni Paoloni (Sapienza Università di Roma), Emanuele Paratore (Sapienza Università di Roma), Cristiano Pesaresi (Sapienza Università di Roma), Lidia Piccioni (Sapienza Università di Roma), Luca Romagnoli (Sapienza Università di Roma), Luca Serianni (Sapienza Università di Roma), Alberto Sobrero (Sapienza Università di Roma)


COMITATO DI REDAZIONE

Sandra Leonardi (Responsabile, Sapienza Università di Roma), Massimo Blanco, Monica De Filpo, Franco Fatigati, Epifania Grippo


COMITATO DEI REFEREE

Raffaella Afferni, Valentina Albanese, Claudio Arbore, Caterina Barilaro, Marina Bertoncin, Simone Betti, Elisa Bignante, Edoardo Boria, Giuseppe Borruso, Bernardo Cardinale, Renzo Carlucci, Gianluca Casagrande, Filippo Celata, Adriana Conti Puorger, Roberta Curiazi, Annalisa D’Ascenzo, Elena Dai Prà, Pierpaolo Faggi, Fabio Fatichenti, Andrea Favretto, Viviana Ferrario, Claudio Ferrata (Svizzera), Emanuela Gamberoni, Carlo A. Gemignani, Cristiano Giorda, Sandra Leonardi, Mirella Loda, Ilda Mannino, Alessia Mariotti, Carla Masetti, Alessia Mariotti, Ivo Mattozzi, Gàbor Michalkò (Ungheria), Armando Montanari, Gabriela Osaci-Costache (Romania), Áine O’Healy (Stati Uniti d’America), Andrea Pase, Daniela Pasquinelli d’Allegra, Antonella Pietta, Fabio Pollice, Carlo Pongetti, Paola Pressenda, Matteo Puttilli, Viviana Re, Andrea Riggio, Giuseppe Rocca, Leonardo Rombai, Caterina Romeo, Elisabetta Rosa, Tania Rossetto, Massimo Rossi, Maria Cristina Salvatore, Franco Salvatori, Silvia Scorrano, Paolo Sellari, Silvia Siniscalchi, Rosario Sommella, Stefano Soriani, Luisa Spagnoli, Barbara Staniscia, Luigi Stanzione, Michele Stoppa, Monica Cristina Storini, Massimiliano Tabusi, Marcello Tanca, Patrik Tatrai (Ungheria), Anna Trono, Caterina Tuci, Angelo Turco, Mauro Varotto, Bruno Vecchio, Charles W.J. Withers (Regno Unito), Paola Zamperlin, Sergio Zilli

 

Rivista di geografia della Facoltà di Lettere e Filosofia della "Sapienza Università di Roma" (periodico di proprietà dell'Ateneo), edita dal 1988 ed erede delle Pubblicazioni dell’Istituto di Geografia edite dal 1931

Copyright © 2019 Sapienza Università di Roma – Roma


ISSN 1125-5218