Aspettative e realtà tra gli studenti di Malakal, una città sudanese di “frontiera”

Franco Pelliccioni

Abstract


In questo articolo viene effettuata l'analisi di una parte dei dati provenienti da un survey transculturale eseguito su di un campione di studenti delle scuole superiori di Malakal, città multi-etnica capoluogo dell'Upper Nile, nel Sudan meridionale. Agli studenti è stato somministrato un questionario polivalente attraverso il quale si è potuta evidenziare una scala graduata dei comportamenti e degli atteggiamenti esplicitati dagli Shilluk nei confronti degli “altri” studenti-compagni appartenenti a diverse tribù sudanesi. E' stata inoltre elaborata una scala di valori tenendo conto del prestigio sociale accordato da ciascuna etnia e riguardante un ventaglio occupazionale e professionale.

La modernizzazione in atto anche in quest'area marginale sudanese viene sottolineata dalla percentuale delle preferenze che sono state accordate a determinate professioni, la cui idea di prestigio viene acquisita tramite modelli culturali innovativi ed occidentalizzanti, che inferiscono, quindi, il raggiungimento di nuovi status sociali. Un ulteriore punto di interesse è insito nei valori medio-alti conseguiti in questa scala da attività economiche di tipo tradizionale, quali la pastorizia e la coltivazione. E' una risposta culturale tradizionale che viene confortata, comunque, da supporti motivazionali modernizzanti.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.